FAVOLA IN BIANCO E NERO Nel poetico e tenebroso mondo boschivo di Mauro Corona, non è raro imbattersi in una favola. Ma non è scontato che si tratti di una favola idilliaca, perché è proprio quando la narrazione precipita nel fantastico che l‘autore trova l’appiglio per giocare la sua vena più caustica e dissacrante. E questa volta è chiaro più…
UNA LACRIMA COLOR TURCHESE Il giorno di Natale, in uno sperduto paesino di montagna sommerso come ogni anno da una fitta coltre di neve, accade un fatto sconvolgente: mentre la gente si dispone a mettere da parte i rancori, cercando di essere più buona almeno per le festività, le statuine di Gesù Bambino scompaiono misteriosamente da tutti i presepi del…
LA VOCE DEGLI UOMINI FREDDI C’è un popolo che vive di stenti in una terra ostile. Una terra in cui nevica sempre, anche d’estate. Le valanghe incombono dalle forcelle dei monti e le api sono bianche. E gli esseri umani hanno la carnagione pallida, il carattere chiuso, le parole congelate in bocca. Però è gente capace di riconoscenza, di solidarietà…
GUIDA POCO CHE DEVI BERE Consapevole di aver trascorso anni di bevute colossali – cantati e celebrati anche nei suoi libri – Mauro Corona cambia passo: si guarda indietro con lucidità e con l’atteggiamento critico di chi sa che nella vita gli è andata bene. Mauro Corona sente che è arrivato il momento di mettere in guardia i giovani perché…
CONFESSIONI ULTIME Pensieri e racconti di vita. Le Confessioni ultime di Mauro Corona sono il diario intimo di “un sognatore”. Un autoritratto che richiama in alcuni passaggi l’indimenticabile tradizione degli scritti morali, da Seneca al filosofo e samurai Jocho Yamamoto, e si trasforma con impennate improvvise in un personalissimo sfogo sull’attualità e la politica. Libertà, silenzio, memoria, corpo, fatica, invidia,…
VENTI RACCONTI ALLEGRI E UNO TRISTE Dopo aver raccontato i momenti drammatici che hanno marchiato la sua infanzia in un libro parzialmente autobiografico, Mauro Corona abbandona i toni cupi per passare a una tavolozza di temi più leggeri. Esiste un tempo per alleviare l’animo dal dolore, per recuperare storie perdute tra i boschi, racconti veri che l’autore ha ascoltato e…
GLI OCCHI DEL BOSCO Il ritratto di un mondo duro e poetico, animato di una sapienza antica e indispensabile. Al centro della poetica di Mauro Corona c’è il legame indissolubile tra l’essere umano e la Natura. Legame che le abitudini di vita metropolitane sembrano negare, ma che non può sfuggire all’uomo dei boschi e delle montagne, abituato ad ascoltare i…
LA CASA DEI SETTE PONTI Tra i boschi dell'Appennino tosco-emiliano, vicino dall’Abetone, si trova una valle stretta e tortuosa; in fondo, una piccola casa misteriosa con il tetto coperto di stoffa colorata e due comignoli che fumano sempre, d'estate e d'inverno. L'edificio cattura l'attenzione di un industriale della seta tornato in quei luoghi dove un tempo andava a funghi. Malgrado…
COME SASSO NELLA CORRENTE In una stanza immersa nella penombra una donna, giunta all’autunno della vita, si muove lentamente appoggiandosi a un bastone. Intorno a lei sculture di ogni tipo. La donna le sfiora e insegue il ricordo di un uomo. Un uomo schivo, selvatico, che però ha saputo rendere eterno nel legno il sentimento che li ha uniti. Ogni…
LA BALLATA DELLA DONNA ERTANA Dopo aver celebrato le sue montagne e i loro segreti e aver dato vita a epici personaggi nati tra i boschi, Mauro Corona presta le sue potenti parole a una donna, per raccontarne la vita costellata di sventure ma sorretta da un incrollabile coraggio. Come tante madri e mogli vissute in società patriarcali, la protagonista…